Lait Ribot di Paysan Breton

Loris Tirelli10 Febbraio 2022

Questo latte fermentato bretone dal gusto cremoso, dolce e piccante allo stesso tempo, detto anche latte Armoricano è la bevanda emblematica della tradizione alimentare della Bretagna. Com’è noto il latte fermentato è inserito in un gran numero di culture alimentari, in forme più o meno simili come il lassi indiano o il labeneh libanese. I bretoni amano intingervi le frittelle o le crepes di grano saraceno. Il latte Ribot, originariamente, proveniva dalla fabbricazione del burro. Il residuo liquido che scaturisce battendo la panna con la “ribatte” (in bretone), è appunto il latte mantecato che viene poi fatto fermentare. Bevanda dissetante per i contadini bretoni è anche una bevanda da pasto adatta al cous-cous, ma anche a specialità tradizionali. Infatti, Thierry Breton lo ha inserito nel menu del suo ristorante bretone, La Pointe du Grouin, a Parigi.

Paysan Breton, lanciato nel 1969, è noto principalmente per la sua gamma di burri, ma oggi copre, tuttavia, anche formaggi cremosi, di tradizione, prodotti della gastronomia bretone e latti fermentati, appunto. Il marchio appartiene alla cooperativa lattiero-casearia SAS Laïta, con sede a Brest e nata nel 1973, dalla fusione delle tre fondatrici Even, Terrena, Coopagri Bretagne.

Leggi anche: Nuova confezione richiudibile di JuraFlore

Sjöstadens una Bocköl Extra Stark svedese

Chällerhocker, il formaggio svizzero alla conquista degli Usa

Loris Tirelli