Le proprietà benefiche del tè di Nigauri

Loris Tirelli14 Febbraio 2022

Il Tra Kho Quatè di Nigauri (o goya in giapponese, karela in hindi, Bitter Gourd in inglese, melone amaro in Italiano) è il nome di un infuso ottenibile dalla bacca della Momordica Charantia, una pianta rampicante tropicale e subtropicale della famiglia Cucurbitaceae.

Molto utilizzato nella medicina ayurvedica, tale vegetale, che si può consumare anche fresco, si sta diffondendo nel mondo e anche in Europa. Il Centro di riferimento regionale per la fitoterapia del Dr. Fabio Firenzuoli ne ha appurato le proprietà benefiche grazie alla gurmarina, una sostanza che contiene il polipeptide-P, dagli effetti simili a quelli dell’insulina. Sembrerebbe quindi che aiuti a regolare i livelli glicemici del sangue nei diabetici e, oltre a ciò, aiuterebbe a curare le infezioni gastrointestinali. In particolare, contiene vitamine B1, B2, B3 e C, magnesio, acido folico, zinco, fosforo e manganese, nonché ferro, beta-carotene e potassio.

Loris Tirelli