Nel nome della rosa: confetture e gelatine di rosa damascena (Seconda Parte)

Marilde Motta4 Marzo 2022

Con i petali di rosa damascena entriamo in un mondo lussurioso di intensi profumi che ci portano in viaggio fra Balcani e Mediterraneo. Iniziamo dalla Turchia, dove Kosca  propone una confettura di petali di rosa (gül receli) dal colore tenue, ma dall’intenso profumo.

In Romania, più esattamente in Transilvania in un’area protetta dall’UNESCO come sito paesaggistico e culturale, opera The Transylvania Food Company che sotto il brand Pivnita Bunicii  annovera varie confetture artigianali, fra cui quella di petali di rosa. L’e-commerce facilita la voglia di assaggi con ordinativi che arrivano a destinazione in poco tempo.

Deviamo verso la Grecia dove il distributore internazionale Greek Shops  ha in catalogo due brand. firma le confettura di petali di rose, il prodotto è accompagnato da una narrazione che pone l’enfasi sul mito di Afrodite, a cui la rosa è dedicata, e fa cenno alla tradizione popolare della rosa come ingrediente della cucina cipriota. L’altro brand è Saradis che usa come claim distintivo l’origine della confettura di rose nell’isola di Chio. Anche questi brand sono a portata di e-commerce.

SARADIS Rose Petal Sweets 1lb

É comunque approdando in Bulgaria che si possono apprezzare le migliori confetture di rose sia perché la Bulgaria è il maggior produttore al mondo di rose (dalla cui lavorazione si ottengono diversi prodotti per la cosmetica, i profumi e il food) sia perché qui la tradizione della confettura di rosa è più radicata e antica. Esaminiamo le proposte di tre produttori: Deroni, Jam&Jam, Cima99.

Iniziamo con Deroni  azienda specializzata in conserve e prodotti agricoli. In catalogo hanno la confettura di rosa in un sinuoso vasetto ad anfora. La formulazione del prodotto include anche olio di semi di rosa, petali, sciroppo di glucosio-fruttosio per dare al prodotto una consistenza più gelatinosa. Di più recente costituzione è l’azienda a conduzione familiare Jam&Jam , che si è specializzata nella produzione di confetture, elisir, conserve, gelatine di frutta certificate anche vegane, halal, kasher. La rosa è trattata al più alto livello con una sontuosa formulazione che contiene il 30% di estratto di rose, si chiama rose elixir. Ma non è l’unica proposta, ci sono anche conserve e confetture a diversa concentrazione di petali di rose che consentono esperienze gustative da sperimentare in combinazione con yogurt e formaggi.

Infine, Cima99 anch’essa un’azienda familiare costituita negli anni ’90, sicuramente da tenere d’occhio a cominciare dall’innovativo uso della gelatina di chia, con alto contenuto di Omega-3, nelle confetture di frutta. La rosa è trattata in diverse formulazioni: sciroppo, conserva, confettura destinate a diventare ripieno di croissant, finiture per dolci e gelati, ingrediente di cucina. Da segnalare l’originale, anzi veramente unica “chia pearl jelly rose”, una gelatina di rose che al piacevole profumo di rose e alla consistenza fresca e gelatinosa abbina i benefici della chia, con il vantaggio di abbassare il contenuto di zuccheri.

Tutte le aziende esaminate hanno la certificazione IFS (International Food Standard) di conformità dei loro prodotti alle specifiche contrattuali e di legge a livello internazionale.

Marilde Motta