Nestlé scommette sui giovani talenti per nuove soluzioni agrifood-tech sostenibili

Francesca Cannella23 Dicembre 2021

Per favorire lo sviluppo di progetti d’innovazione e imprenditoria sul tema dell’agricoltura rigenerativa nella filiera del pomodoro, grazie alla collaborazione di Steriltom e di Future Food Institute, Nestlé ha dato il via a  Nestlé Startup Program.

L’iniziativa è parte del programma Nestlé Needs Youth, progetto di educazione e formazione con l’obiettivo di dare accesso a opportunità economiche a 10 milioni di giovani in tutto il mondo entro il 2030 per contribuire a implementare soluzioni tecnologiche per la sostenibilità delle coltivazioni e l’approvvigionamento responsabile lungo la filiera agricola (in particolare nella coltivazione del pomodoro utilizzato per le pizze a marchio Buitoni prodotte nello stabilimento di Benevento).

Per partecipare al Nestlé Startup Program occorre candidare il proprio progetto entro il 13 febbraio 2022. I progetti verranno visionati da un’apposita commissione composta da rappresentanti di Future Food Institute, di Nestlé e da altri esperti dell’ambito agrifood-tech. I 15 team selezionati avranno la possibilità di partecipare a un programma di formazione di 4 settimane e, dopo di ciò, ne verranno selezionati 3 che accederanno alla fase di prototipazione e validazione. Al termine vi sarà un bootcamp di 4 giorni in cui verranno presentate le soluzioni e i risultati della fase di prototipazione in campo, che Nestlé potrà poi implementare.

 

Francesca Cannella