Ortofrutta, quant’è importante per la scelta del proprio supermercato

Avatar photo Loris Tirelli4 Luglio 2022

A latere delle dichiarazioni delle preferenze per le insegne, nel corso dell’indagine Cx Award 2022, è stato richiesto alle famiglie partecipanti di esprimere le loro valutazioni anche per i reparti che motivano la scelta dei loro supermercati preferiti. L’ ortofrutta si colloca al primo posto ma i dati mostrano che

esiste un notevole divario tra Nord e Sud.

Nelle regioni italiani settentrionali si presta più attenzione alla qualità dell’ortofrutta in rapporto al prezzo. Altre ricerche dimostrano che in questo caso  il numeratore  Qualità è maggiore e  parallelamente anche il denominatore Prezzo che la clientela è disposta a pagare.

In generale si può affermare che, in Italia, contrariamente agli stereotipi correnti la crescita della cultura di consumo ortofrutticola sia tutta in divenire. Insomma, è un luogo comune da sfatare che i clienti italiani se ne intendano davvero di frutta e verdura. Questo perché il settore ortofrutticolo è oggetto di un imponente flusso di innovazioni, grazie alla ricerca varietale e alla globalizzazione del commercio mondiale,  un flusso di innovazioni che non ha paragoni per velocità e dimensioni.

In breve, all’interno delle insegne  più aperte al nuovo, compaiono  ogni giorno di più s tantissime varietà nuove coperte da brevetti e marchi internazionali che ovviamente la maggior parte dei clienti ignora.

Alcuni frutti, coltivati in paesi dove le stagioni sono invertite rispetto all’Italia, risultano addirittura essere di qualità superiore al prodotto italiano in stagione, proprio per le difficoltà dei produttori nazionali a sviluppare (per molteplici ragioni) le novità che si presentano su scala globale.

Un altro fattore che può spiegare il divario delle valutazioni tra Nord e Sud può essere la consistenza dei canali tradizionali nelle regioni meridionali di produzione e, in parte, l’autoconsumo.

Naturalmente

la cartina tematica mostra il dato medio per provincia che tuttavia varia ampiamente tra le insegne italiane.

In particolare si rileva come il reparto Ortofrutta sia divenuto una variabile strategica per i Lifestyle Price Impact (definiti con termine desueto “discount”) e in particolare per Eurospin, che raccoglie livelli molto alti di Goodwill per il proprio reparto.

Dunque, la Distribuzione Classica dovrebbe prestare grande attenzione a questi dati  che possono fungere da benchmark per le proprie specifiche valutazioni.

Avatar photo

Loris Tirelli