Candy Snaps, un’uva spagnola seedless che sostituisce le caramelle

Daniele Tirelli27 Luglio 2022

L’uva Candy Snaps è tra le più recenti novità varietali che nascono da quel luogo magico che si chiama Bakersfield (California). Molti retailer italiani vi hanno sostato e assaggiato le nuove uve americane durante i nostri viaggi organizzati dal Retail Institute.

A Bakersfield opera il Dr. David Cain, breeder e fondatore della International Fruit Genetics, azienda all’avanguardia della ricerca varietale di vari tipi di frutta. Il dr.Cain è stato insignito nel 2020 della Wilder Medal dell’American Pomological Society.

Infatti, in 42 anni di carriera nel campo della frutticoltura, egli ha contribuito a sviluppare oltre 66 varietà di uva da tavola, nonché, ovviamente, decine e decine di mele e frutti con il nocciolo.

La Candy Snaps matura su vitigno di piccole e medie dimensioni e si presenta in grappoli semi-sciolti con un diametro medio da 16 a 17 centimetri e una lunghezza da 24 a 26 centimetri. Gli acini sono piccoli e ovoidali. La buccia è sottile, tesa e liscia, di colore violaceo e ricoperta da pruina blu-grigia, ovvero dalla protezione naturale dai parassiti e dalla disidratazione. La consistenza della polpa rossa traslucida è soda e croccante. Naturalmente è un’uva apirene, seedless.

Candy Snaps conosciuta anche come Gum Drops per la sua dolcezza aromatica che ricorda il sapore delle caramelle gommose, è tra le uve più appaganti per un gusto che piace indubbiamente ai giovani e ai bambini, per la sua bassissima acidità che non lascia retrogusti.

Il profumo e fruttato, dolce, e il sapore richiama le migliori fragole, meloni e ananas e frutti tropicali, nonché l’uva fragola (Vitis Labrusca) e il moscato.

Questa cultivar è stata creata all’inizio del 21° secolo dalla International Fruit Genetics, o IFG, appunto con un metodo noto come “salvataggio dell’embrione”, ovvero una tecnica per cui il fiore evirato viene impollinato a mano, per poi piantare i singoli embrioni in speciali terreni di coltura. Questo processo non è considerato OGM!

La varietà è stata sviluppata da un incrocio impollinato a mano di due uve interspecifiche senza nome nel maggio 2006. i primi embrioni dell’incrocio sono stati selezionati nell’aprile 2007 e scelti come nuova varietà vegetale nel 2008. La vite è stata si è propagata per talea di legno duro nel dicembre 2008 vicino a Delano, nella contea di Kern, in California, ed è stata piantata nella primavera del 2009. Nel 2014, la cultivar ha ottenuto un brevetto vegetale statunitense ai sensi dell’USPP PP26541 e alla fine è stata concessa in licenza a coltivatori specifici per la produzione commerciale.

Candy Snaps è anche conosciute il nome tecnico di  IFG Twenty-One. Negli USA quest’uva che normalmente raggiunge 22-23 gradi Brix, funge da alternativa al consumo di caramelle.

Candy Snaps fa parte di una linea di uve speciali prodotte e commercializzate dalla Grapery, azienda di Shafter (California). Candy Snaps è la prima varietà precoce venduta in stagione con il nome Gum Drop, ed è seguita dalla Candy Hearts e poi da Candy Dreams.

Naturalmente i coltivatori spagnoli hanno colto immediatamente l’opportunità e Candy Snaps viene coltivata e commercializzata dall’azienda di Murcia, el Circuelo, con il marchio Moments.

Va aggiunto che le prime uve spagnole si sovrappongono alla fine della stagione egiziana, la cui produzione sta diventando importante.

Daniele Tirelli