Il nuovo pack di Bonneterre, idea semplice ed efficace

Avatar photo Loris Tirelli25 Agosto 2022

Da oltre 15 anni, Bonneterre et Compagnie, società fondata nel 1973, con sede in Rungis (Francia) produce  bevande vegetali nei suoi laboratori a nord di Bologna.

Al di là della specializzazione in prodotti plant-based, è interessante citare una delle sue ultime innovazioni, volta a migliorare l’eco-sostenibilità dei suoi prodotti.

Nello specifico, il concetto è banale:

concentrare il prodotto riducendo la dimensione del contenitore,

così da eliminare gran parte dell’acqua e conseguentemente diminuirne il peso.

Si tratta della nuova versione del latte di mandorla (la referenza più venduta) concentrato.  Con una confezione dimezzata, pesa meno il trasporto del Tetrapack vuoto agli stabilimenti di produzione e, poi, di quello pieno nei supermercati. Si utilizza meno materia prima e il tutto richiede minor smaltimento.

Risultato una diminuzione del 10% della “carbon footprint“.

Al consumatore si lascia il compito di diluirne il contenuto con ½ litro di acqua.

Il marchio Bonneterre, nacque nel 1973 e nel1990 divenne parte del gruppo Distriborg , leader e pioniere del biologico in Francia. Nel 2000  Distriborg entrò a far parte del gruppo Wessanen, specialista nella produzione di prodotti naturali. Nel 2016 il gruppo Distriborg divenne Bjorg, Bonneterre et Compagnie, leader francese nel settore alimentare Bio, con un fatturato di oltre 400 milioni di €.

Un fatto di rilievo è il contratto pluriennale con la associazione italiana Nuove Terre, che  garantisce agli agricoltori un prezzo garantito e indicizzato ai costi di produzione. Nel caso delle mandorle, esse  sono coltivate da un gruppo di 100 agricoltori della Puglia, che utilizzano metodi agroecologici tradizionali.

In quest’area, i mandorleti diversificati garantiscono ai produttori un reddito stabile, che consente loro di  proseguire una coltivazione di grande tradizione. Per promuovere la biodiversità, questa bevanda, dal gusto intenso e povera di acidi grassi saturi è ottenuta da diverse varietà di mandorle, tra le quali: Genco, Filippo Ceo, Fra Giulio, Cristo Morto, Montone, Rachele piccola, Catuccia, Antonio de Vito…

Avatar photo

Loris Tirelli

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *